di Paolo Becchi e Cesare Sacchetti su Libero, 19/10/2016


Quella che i giornaloni italiani, con alla testa un Corriere sempre più illeggibile (e per questo in caduta libera nelle vendite) raccontano folkloristicamente come «la campagna più bizzarra» della storia degli Usa, perché si parla più di sesso che di altro, in realtà tocca interessi talmente importanti per le parti in gioco che la vittoria di uno o dell’altra potrebbe cambiare il destino dell’intero pianeta. Continue reading “Wall Street, non il sesso è il problema di Trump”

Annunci