Intervista a Paolo Becchi su Lo Speciale, 03/06/2019


Luigi Di Maio ha troppi incarichi, dovrebbe valutare se cederne qualcuno. Dopo la dolorosa sconfitta del Movimento 5Stelle alle elezioni europee, di gran lunga superiore alle più pessimistiche previsioni, il leader pentastellato è rimasto in sella grazie alla fiducia che gli è stata riconfermata con il voto online della Piattaforma Rousseau. Ma dopo Gianluigi Paragone, ora anche la senatrice Paola Taverna ammette che Di Maio detiene troppi incarichi e forse dovrebbe valutare se lasciarne qualcuno per potersi dedicare di più e meglio al rilancio del Movimento. Un modo per invitarlo a cedere il passo e farsi da parte senza passare per la via brusca della richiesta di dimissioni? Intanto circola l’ipotesi di un Roberto Fico sempre più in disaccordo con il M5S e pronto a dare vita ad un nuovo soggetto politico insieme al sindaco di Napoli Luigi De Magistris. Una specie di “cosa rossa”. Sarà vero? Ne abbiamo parlato con il filosofo Paolo Becchi, un tempo vicino ai 5Stelle e oggi con il suo libro Italia Sovrana considerato fra i più accreditati ispiratori della svolta sovranista della Lega che ha portato Salvini dal 17 delle politiche al 34% delle europee.

→LEGGI L’INTERVISTA←